• Home
  • /
  • Adolescenti
  • /
  • Un cuore che canta prima delle labbra. Incontro Ado con due testimoni della fede

Un cuore che canta prima delle labbra. Incontro Ado con due testimoni della fede

Si naviga alla scoperta di terre nuove per conoscere persone che arricchiscono la nostra preziosa vita. Ci preoccupiamo di assurde paure, con un velo di incertezza perchè tutto appare come una nube senza il sereno.

Basta poco per trasmettere quella luce che cerca di illuminare la tua attenzione e trasformarla in gioia di vita. Fra Alessandro, la voce di Assisi e Giuseppe Bruno un rapper in arte Eight, hanno colorato attraverso le loro sfumature, l’incontro degli Ado, venerdì 13 febbraio.

La passione è ciò che ti fa vivere al meglio perché quando muori per raggiungerla ritrovi il senso del tuo esistere. La difficoltà è uno strumento che ti accompagna per spingerti a vivere il tuo sogno. Grazie al tuo limite scopri la grandezza della fede perché solo Cristo ti mostra il cammino al di là del tuo limite, perché Gesù scrive dritto sulle linee storte e non ti lascia mai solo.

La speranza è una cosa buona, forse la migliore delle cose, e le cose buone non muoiono mai. Attraverso le poesie messe su musica di Eight, abbiamo assaporato dolci tematiche spesso accantonate dalla nostra superficialità: … «gratitudine verso un amico che dona giorni differenti, perché l’amico è la mano che ogni volta troverò ed è la voce che mi dice ci sarò, sempre pronta ad afferrarmi già lo so» …

Queste sono solo briciole di ricchissime riflessioni che Eight ci ha fatto ascoltare, pensieri positivi e speranzosi destinati a chi soffre e vuole carezze per l’anima. Fra Alessandro invece ha catturato la mente e lo sguardo dei nostri Ado, come una finestra che si apriva all’interno del loro cuore soprattutto quando ha invaso il nostro udito con “Dolce sentire”…

La fede è qualcosa che ognuno di noi può scoprire dentro di sè, un dono che va scoperto perché tutti lo abbiamo ricevuto. La fede è strettamente legata all’amore e un uomo che non ama mente a se stesso … Con queste parole Fra Alessandro ci ha coinvolti, ha raggiunto l’animo degli Animando ed Ado. Li ringraziamo per averci regalato belle emozioni.